skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

I gruppi politici al PE

Dopo essere stati eletti al Parlamento europeo, i deputati devono integrare - o formare - un gruppo politico transnazionale, sulla base delle affinità politiche. I gruppi politici hanno numerosi vantaggi ma, per essere riconosciuti come tali, devono rispettare alcuni parametri. I gruppi al PE sono attualmente sette.

Non sta al Parlamento valutare l'affinità politica dei membri di un gruppo: i deputati interessati accettano per definizione di avere un'affinità politica.

I gruppi politici esistenti in seno al PE sono questi: Partito Popolare Europeo (PPE), Socialisti e Democratici (S&D), Alleanza dei Liberali e Democratici (ALDE), Verdi, Sinistra unitaria (GUE-NGL), Conservatori e Riformisti europei (ECR), Europa della Libertà e Democrazia Diretta (EFDD) e Non iscritti (NI).

Per essere riconosciuto un gruppo politico deve essere composto da almeno 25 deputati eletti in sette Stati membri (almeno un quarto dei paesi). E' un ostacolo non facile da sormontare ma assicura che ogni gruppo sia rappresentativo di una giusta porzione di opinione pubblica europea.

Quando un gruppo politico è costituito, il presidente del PE deve essere informato del suo nome, la sua composizione e leadership.
Alcuni membri non appartengono a nessun gruppo politico: sono i non iscritti.

Ogni gruppo è responsabile della propria organizzazione interna approvando uno o più co-presidenti, un ufficio di presidenza e un segretariato.

I gruppi politici giocano un ruolo fondamentale nella definizione della struttura del Parlamento, scegliendo il Presidente, i vicepresidenti, i presidenti delle commissioni e i relatori.
I leader dei gruppi politici si riuniscono regolarmente nella Conferenza dei Presidenti, per definire l'agenda delle sedute e anche il tempo di parola durante i dibattiti.

Sono costituiti nel Parlamento europeo sette gruppi politici che rappresentano più di 100 partiti dai 28 Stati membri.

 

La Conferenza dei Presidenti

La Conferenza dei Presidenti è composta dai presidenti dei gruppi politici, dal Presidente del Parlamento europeo e da un deputato non iscritto (cioè che non appartiene a nessuno dei gruppi politici) che può assistere ma senza il diritto al voto. Le decisioni sono prese per consenso e secondo un voto in cui il peso dipende dal numero di daputati rappresentati. Maggiore è il numero di deputati e maggiore sarà il peso del voto.

La Conferenza dei Presidenti stabilisce l'organizzazione del lavoro del Parlamento europeo e delle relazioni con le altre istituzioni. È anche incaricata di determinare l'agenda delle sessioni plenarie e dell'organizzazione dei tempi di parola dei deputati durante le sessioni. Inoltre, determina anche la composizione delle commissioni parlamentari e quali sono i temi sui quali lavoreranno.

Infine, la Conferenza dei Presidenti è incaricata di validare i rapporti d'iniziativa, quelli cioè redatti su iniziativa di un deputato.