skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

I deputati favorevoli a modifica delle norme di Dublino e strategia globale per i rifugiati

In una risoluzione votata giovedì, i deputati hanno accolto con favore le nuove proposte della Commissione europea per affrontare l'afflusso, senza precedenti, di migranti e rifugiati e si sono dichiarati pronti a lavorare su dei progetti di legge per una politica solida d'immigrazione e di asilo.

Strasburgo, parlamento europeo. La bandiera a 12 stelle e l'interno dell'edificio. © European Union 2014 - European Parliament
PE Strasburgo: la bandiera a 12 stelle

Accolte le proposte sulla ricollocazione dei richiedenti asilo e di modifica delle norme di Dublino, che determinano quale Stato membro è responsabile del trattamento delle domande.

I deputati sostengono il programma di reinsediamento obbligatorio per i rifugiati, e auspicano disposizioni più specifiche sui visti umanitari.

Garantire il diritto individuale all'asilo anche a persone provenienti da paesi "non sicuri"; applicare adeguatamente le norme previste dal sistema comune di asilo nell'UE; aprire le frontiere interne della zona "Schengen" mantenento il controllo delle frontiere esterne dell'Unione; combattere le cause profonde delle migrazioni e sanzionare penalmente il traffico di esseri umani: queste le richieste dei deputati.

Il Parlamento invita a convocare una conferenza internazionale sulla crisi dei rifugiati, per mettere a punto una strategia commune e globale di aiuto umanitario, ed elogia gli sforzi compiuti dalla società civile e dai singoli in tutta Europa per dare accoglienza e aiuto ai rifugiati e migranti. Ritiene che "tali azioni diano prova di vera adesione ai valori europei e siano un segno di speranza per il futuro dell'Europa".

La risoluzione non vincolante è stata approvata con 432 voti a favore, 142 contrari e 57 astensioni.

Leggi l'intero articolo
 

Vertice sulla migrazione di La Valletta, 11 e 12 novembre 2015

Il vertice internazionale per discutere di migrazione con i paesi africani e altri paesi chiave si svolgerà a Malta e sarà incentrato su:

- assistenza ai paesi partner
-
rafforzamento della cooperazione in materia di rimpatrio
-
migliore orientamento della cooperazione allo sviluppo e degli investimenti in Africa.

Secondo i deputati europei il vertice dovrebbe essere incentrato su come affrontare le cause profonde della migrazione, uno degli obiettivi su cui si concentra la strategia dell'UE per trovare soluzioni alle pressioni migratorie.