skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Le riunioni di commissioni e gruppi politici a Bruxelles

Riforma del sistema d’asilo, inchiesta Panama Papers, stato di diritto in Polonia: ecco alcuni dei temi in agenda per le commissioni riunite a Bruxelles. Donne ed emancipazione economica in un evento della commissione FEMM e in un seminario per giornalisti. I gruppi politici preparano la prossima plenaria.

La commissione speciale sul riciclaggio di denaro, elusione fiscale ed evasione fiscale (PANA) concluderà lunedì le audizioni sul ruolo di banchieri, avvocati e contabili nei “Panama Papers”. Parteciperanno anche i giornalisti del Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi.

Le proposte di riforma del Sistema di Dublino, che determina quale Stato membro è responsabile del trattamento di una domanda d’asilo, saranno presentate e dibattute  per la prima volta giovedì in commissione Libertà civili. La discussione si concentrerà sui possibili cambiamenti al fine di garantire maggiore solidarietà e condivisione delle responsabilità tra i paesi dell’UE per affrontare le crisi migratoria e d’asilo. Martedì alle ore 11 Cecilia Wikström, responsabile del dossier, terrà una conferenza stampa per presentare le sue principali proposte, prima del dibattito in commissione parlamentare.

La commissione LIBE discuterà inoltre dell’inchiesta in corso, lanciata dalla Commissione europea, sul rispetto dello stato di diritto in Polonia, in presenza del primo vice-presidente della Commissione, Frans Timmermans.

Giornata internazionale della donna

Martedì e mercoledì, un seminario per giornalisti sull’emancipazione economica delle donne, con deputati europei e attori mediatici chiave, si occuperà della situazione dell’uguaglianza di genere in politica e nel processo decisionale economico, del divario in materia pensionistica, delle sfide e degli ostacoli per raggiungere un equilibrio tra vita professionale e privata. La fisica francese Hélène Langevin-Joliot e la fondatrice della True and Fair Foundation, Gina Miller, saranno tra gli oratori.

I deputati europei e nazionali si riuniranno per discutere dell’emancipazione economica delle donne. Tra gli invitati, il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, la commissaria europea per l’uguaglianza di genere, Vĕra Jourová, la direttrice aggiunta di UN Women per l’Europa e l’Asia centrale, Alia El-Yassir, e la militante Vandana Shiva, parteciperanno all’evento organizzato dalla commissione diritti della donna e uguaglianzadi genere, mercoledì e giovedì.

Preparazione della Plenaria

I gruppi politici prepareranno  i dibattiti e i voti finali sulle armi da fuoco e i minerali insanguinati, e  discuteranno dei vari aspetti dell’economia circolare e dei rifiuti, prima dei voti sulle quattro proposte legislative. Prepareranno anche i voti sulle risoluzioni per il superamento degli ostacoli sul diritto dei cittadini europei alla libera circolazione, sulle azioni esterne dell’UE per risolvere le crisi dei rifugiati e dei migranti, sulle implicazioni dei “big data” per i diritti fondamentali. Infine, prepareranno i voti sulle nuove regole relative ai fondi monetari e sull’impegno a lungo termine degli azionisti, e sulla governance d’impresa.

Agenda del Presidente

Il Presidente del PE Antonio Tajani incontrerà lunedì i Ministri degli esteri finlandese, Timo Juhani Soini, e  austriaco, Sebastian Kurz.Mercoledì vedrà il Primo ministro belga, Charles Michel, e giovedì il Primo ministro estone, Jüri Ratas.

 

Articolo pubblicato il 5 marzo 2017