skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Le riunioni di commissioni e gruppi politici a Bruxelles

Questa settimana i deputati valuteranno le proposte su budget e organico del Commissario Oettinger. La commissione Libertà civili discuterà la crisi dei rifugiati in Europa mentre la Giuridica voterà le prime norme Ue su robotica e intelligenza artificiale. I gruppi prepareranno la sessione Plenaria del 16 gennaio.

Le commissioni parlamentari sono riunite a Bruxelles
Bruxelles, una vetrata del PE (© European Union 2015 - EP)

Lunedì, alle 18, tre commissioni parlamentari interrogheranno il commissario Günther Oettinger sul suo nuovo portfolio per il Budget e le Risorse umane. I nuovi incarichi saranno assegnati ad Oettinger dal presidente della Commissione europea Juncker dopo le dimissioni della vice presidente Kristalina Georgieva.

La commissione Libertà civili discuterà, giovedì, sull’attuazione dell’accordo tra Europa e Turchia su rifugiati e migranti, sullo stato dell'arte in tema di trasferimenti e operazioni di reinsediamento e sulla raccomandazione della Commissione europea a riprendere i trasferimenti dei rifugiati in Grecia in base alla convenzione di Dublino. In un dibattito separato, il direttore europeo dell’UNHCR, Vincent Cochetel, presenterà delle proposte per migliorare il sistema di protezione dei rifugiati nell'Unione europea.

In commissione Giuridica verranno votate giovedì le prime proposte per un insieme di regole a livello europeo per affrontare le questioni legali ed etiche sollevate dal maggior uso della robotica e dell’intelligenza artificiale. Gli europarlamentari chiederanno una legislazione per definire chi è responsabile delle azioni dei robot, per aumentare la sicurezza e per introdurre un codice di condotta al fine di garantire la conformità con i principi etici fondamentali dell’Ue.

Sempre giovedì, i ministri maltesi presenteranno le priorità per il prossimo semestre di presidenza del Consiglio nei settori di sicurezza, giustizia e supporto alle imprese dell’Unione europea. Queste priorità saranno discusse con le commissioni Libertà civili e Giuridica. Malta ha assunto la Presidenza del Consiglio UE dal 1 gennaio 2017 e per i prossimi sei mesi.

Preparazione della Plenaria

I gruppi politici prepareranno le elezioni di medio termine del Presidente, di 14 Vice-presidenti e di 5 Questori del Parlamento europeo, così come la composizione di tutte le commissioni parlamentari. Prepareranno anche un incontro con il Primo Ministro maltese, Joseph Muscat, sul programma della entrante presidenza del Consiglio.    

Agenda del Presidente

Il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, incontrerà domani il Commissario per l’Emigrazione, Affari interni e Cittadinanza, Dimitris Avramopoulos, e il presidente del Gruppo ad Alto Livello sulle Risorse Proprie, Mario Monti.

 

Pubblicato il 6 gennaio 2017