skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Lotta al terrorismo: la risposta del Parlamento europeo

Gli attacchi di Bruxelles del 22 marzo 2016 sottolineano ancora una volta la necessità di cooperazione all'interno dell'Unione europea. Il Parlamento sta lavorando da anni a una legislazione sull'antiterrosimo, per permettere una risposta comune migliore con una maggiore condivisione delle informazioni.

Strasburgo: il logo delle Elezioni europee 2014
Strasburgo, il Parlamento europeo

Il 22 marzo Bruxelles è stata colpita da una serie di attentati. Giovedì 7 aprile i deputati della commissione per le (Libertà civili si confronteranno sulle misure più efficaci per la lotta al terrorismo. (Segui la diretta)

"I cittadini europei si aspettano delle azioni concrete dai loro governi e dall'Unione europea per contrastare il terrorismo. Ciò riguarda ogni aspetto della minaccia, dalla prevenzione alla protezione", ha detto la vice-presidente del Parlamento europeo Sylvie Guillaume (S&D-FR) dopo il vertice straordinario dei ministri della giustizia dell'UE convocato in seguito agli eventi. Le misure antiterrorismo sono attive fin dagli attentati di Madrid nel 2004 e di Londra nel 2005.

Il Parlamento sta attualmente lavorando su due proposte presentate dalla Commissione alla fine del 2015: una direttiva sulla lotta contro il terrorismo per perseguire gli atti preparatori, e una nuova direttiva sul controllo e la detenzione di armi.

Continua a leggere
 

Articolo pubblicato il 6 aprile 2016