skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Per i cittadini UE in Svizzera, fine del segreto bancario

Nella votazione di oggi, il Parlamento ha espresso la sua posizione sull'accordo con la Svizzera che rende più difficile per i cittadini UE nascondere al fisco il proprio denaro presso conti bancari svizzeri. Secondo questo accordo, a partire dal 2018, l'Unione europea e la Svizzera si scambieranno automaticamente le informazioni sui conti bancari dei rispettivi residenti.

Un salvadanaio a forma di porcellino ed euro in moneta.
Un salvadanaio a forma di porcellino ed euro in moneta.

La risoluzione è stata approvata con 593 voti a favore, 37 contrari e 58 astensioni.

Nel mese di maggio 2015, l'Unione europea e la Svizzera hanno raggiunto un accordo sulla repressione delle frodi fiscali e dell'evasione fiscale. Lo scambio di informazioni comprende non solo le entrate, come gli interessi e i dividendi, ma anche i saldi e i proventi derivanti dalla cessione di attività finanziarie.

L'UE e la Svizzera devono ora concludere l'accordo per tempo, in modo da consentirne l'entrata in vigore il 1° gennaio 2017. Il Parlamento è solo consultato in questo processo, e l'accordo dovrà anche essere ratificato dal Parlamento svizzero.

Completa la lettura dell'articolo
 

Articolo pubblicato il 27 ottobre 2015