skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Questa settimana, le commissioni PE riunite a Bruxelles

I deputati voteranno su CETA, riduzione e riciclo dei rifiuti, riforma per un'unione monetaria più stabile, armi da fuoco. Prosegue il lavoro della commissioni speciali EMIS e PANA. Le commissioni eleggeranno i loro Bureau e ascolteranno le priorità della presidenza maltese dell'UE.

Lunedì e martedì diverse commissioni parlamentari eleggeranno i loro presidenti e vice presidenti, in seguito all'elezione, a Strasburgo la settimana scorsa, del nuovo Presidente del Parlamento europeo, di 14 vice presidenti e di cinque questori.

I ministri maltesi presenteranno, lunedì e martedì, le priorità della presidenza del Consiglio UE in una serie di conferenze e incontri con le commissioni parlamentari.  

Martedì, gli europarlamentari della commissione Commercio internazionale (INTA) voteranno se approvare o meno il CETA, ovvero l’Accordo economico e commerciale globale con il Canada. Il CETA può entrare in vigore solo con l’approvazione degli europarlamentari.

Target europei più ambiziosi in tema di rifiuti saranno votati martedì in commissione Ambiente (ENVI). Le misure sono tese alla riduzione dell’uso di discariche e a incentivare il riciclaggio di rifiuti quali imballaggi, componenti di veicoli, batterie e materiali elettrici. Circa un terzo dei rifiuti europei viene smaltito in discariche e meno della metà riciclato o compostato, con grandi differenze tra gli Stati membri.

La commissione speciale del Parlamento sulle misurazioni delle emissioni nel settore automobilistico (EMIS) continuerà il suo lavoro di inchiesta martedì, ascoltando i rappresentanti dell’azienda Audi AG, che fa parte del Gruppo Volkswagen.

Sempre martedì, la commissione speciale sul riciclaggio di denaro, l’evasione e l’elusione fiscale (PANA) continuerà il suo lavoro di inchiesta analizzando il ruolo che hanno avuto banche, contabili e avvocati, nella creazione di strumenti finanziari segreti per i loro clienti.

Riforme per creare un'unione monetaria più stabile e resistente saranno votate dalla commissione Problemi economici e monetari (ECON) mercoledì. Gli europarlamentari vogliono completare l’unione bancaria e finanziaria, fare progressi attraverso la convergenza di più economie nell'Eurozona e prevenire l’insostenibile condivisione dei rischi per proteggere i contribuenti e ripristinare la fiducia.

L’accordo provvisorio con il Consiglio sulla direttiva europea aggiornata in materia di armi da fuoco, che stabilisce le condizioni sotto le quali le persone possono legalmente comperare e possedere armi o trasferirle in un altro Paese dell’Unione, verrà votato giovedì nella commissione Mercato interno (IMCO).

Agenda del Presidente

Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, incontrerà lunedì il ministro spagnolo della salute, Dolors Montserrat, e martedì il ministro pachistano del commercio, Khurram Dastgir Khan.
Mercoledì terrà il discorso di apertura di una cerimonia per la Giornata Internazionale della Memoria delle vittime dell’Olocausto (27 gennaio).

 

Articolo pubblicato lunedì 23 gennaio 2017