skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Settimana di commissioni e mini-plenaria a Bruxelles

Preparazione del Summit europeo di marzo, visti per i viaggi negli USA e libertà di movimento per i cittadini UE nel Regno Unito: i temi della Plenaria di mercoledì. Emissioni automobili, riciclaggio e terrorismo, diritti fondamentali in Ungheria: in agenda nei lavori delle commissioni.

Commissioni parlamentari

La commissione di inchiesta sulle Misurazioni delle emissioni nel settore automobilistico (EMIS) voterà martedì il suo rapporto finale sulle discrepanze tra i test e le emissioni reali delle vetture diesel, con una bozza di raccomandazioni alla Commissione e agli Stati membri per migliorare l’applicazione degli standard. Alle ore 16.00 di martedì ci sarà un punto stampa con il presidente della commissione EMIS e i co-relatori. Il testo sarà discusso e votato durante la Plenaria di aprile a Strasburgo.  

Le commissioni Affari economici e monetari e Libertà civili voteranno martedì l’aggiornamento della legislazione europea contro il riciclaggio di denaro, il finanziamento del terrorismo e l’elusione fiscale. Misure che porrebbero fine al segreto sui veri proprietari delle aziende e porterebbero a una maggiore condivisione delle informazioni tra gli Stati membri.

Gli europarlamentari della commissione Libertà civili discuteranno della situazione dei diritti fondamentali in Ungheria con il ministro della Giustizia magiaro, László Trócsányi, e i rappresentanti della società civile.

La sessione Plenaria

I gruppi politici si confronteranno, mercoledì, per dare i loro input in vista del prossimo Summit europeo. Misure prioritarie per la crescita, strategia del Mercato Unico (compreso il mercato digitale) e sicurezza interna ed esterna. Questi i principali argomenti che verranno discussi dai leader europei i prossimi 9 e 10 marzo.  

Gli europarlamentari voteranno giovedì una risoluzione che prevede la reciprocità dei visti con gli Usa e che potrebbe chiedere alla Commissione europea a reintrodurre temporaneamente l’obbligo dei visti per i cittadini statunitensi. In questo modo, si vuole spingere Washington a garantire ai cittadini di tutti i paesi europei l’ingresso negli Usa senza visto. Gli Usa, infatti, al momento obbligano i cittadini di Bulgaria, Croazia, Cipro, Polonia e Romania a fornirsi di visto per l’ingresso nel paese.

Visto il numero crescente di rapporti del Ministero dell’Interno del Regno Unito secondo cui Londra utilizza un’interpretazione restrittiva del diritto dei cittadini europei a rimanere nell’isola britannica, mercoledì i gruppi politici discuteranno della questione con la Commissione.

I deputati discuteranno mercoledì e voteranno giovedì le raccomandazioni per migliorare l’accesso delle persone ai farmaci. I prezzi di nuove medicine sono cresciuti in Europa negli ultimi decenni fino a diventare proibitivi per molti cittadini e, ora, possono minacciare la sostenibilità dei sistemi sanitari nazionali.

Agenda del Presidente

Il Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, incontrerà martedì il Presidente dell’Armenia, Serzh Sargsyan. Mercoledì, il Presidente del Bundestag, il professor Norbert Lammert; giovedì il Primo Ministro irlandese, Enda Kenny, e venerdì sarà in visita ufficiale in Slovenia.

 

Articolo pubblicato lunedì 27 febbraio 2017