skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Sullo scandalo Volkswagen il PE chiede una valutazione delle emissioni

Il produttore automobilistico tedesco Volkswagen ha riconosciuto che milioni delle sue automobili sono provviste di un software che consente di ingannare i test di emissione, per risultare meno inquinanti. Il presidente di ENVI, Giovanni La Via, risponde ad alcune domande su cosa ha fatto e intende fare il Parlamento europeo.

IL president di ENVI, Giovanni La Via
IL president di ENVI, Giovanni La Via

La posizione del PE è chiaramente espressa nelle parole di Giovanni La Via. Le case automobilistiche devono applicare le norme europee e investire nella ricerca, per ridurre al più presto e drasticamente i livelli d'inquinamento dalle automobili.
Il PE ha già chiesto che le emissioni degli autoveicoli siano valutate in condizioni reali e non solo in laboratorio.

Secondo il presidente della commissione ambiente, è necessario un organismo sovranazionale in grado di sorvegliare i controlli che attualmente sono fatti dai singoli stati membri.

Infine, alla domanda su come mantenere la reputazione dell'UE continente pulito: "In vista della COP21 a Parigi dobbiamo mostrare al mondo che stiamo lavorando seriamente. Abbiamo bisogno di fare un bilancio e applicare le dovute sanzioni".

Leggi tutta l'intervista