skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

I deputati discutono i temi del Vertice UE: immigrazione, sicurezza e appartenenza del Regno Unito all'UE

I leader dell'UE riuniti il 17 e 18 dicembre dovrebbero dare il loro appoggio alla creazione di una guardia europea di frontiera e costiera e rafforzare la cooperazione sulla lotta al terrorismo, hanno dichiarato i deputati nel dibattito di mercoledì con il Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker e con Nicolas Schmit per la Presidenza del Consiglio. Alcuni deputati hanno evidenziato la necessità di vedere cosa sia possibile fare affinché il Regno Unito resti nell'UE.

© European Union 2015 - European Parliament
© European Union 2015 - European Parliament

"La prima priorità per tutti noi è quella di attuare ciò che è stato deciso" per far fronte alla crisi migratoria e anche per rafforzare la cooperazione in materia di lotta contro il terrorismo, ha detto Nicolas Schmit, ministro del lavoro lussemburghese in rappresentanza della Presidenza del Consiglio. "Il Consiglio europeo di dicembre non prenderà una decisione sulle questioni relative al referendum nel Regno Unito", ha aggiunto.

"Schengen è qui per restare", ha dichiarato Jean-Claude Juncker. Un sistema europeo di frontiere e la Guardia costiera rafforzerebbero l'unica frontiera europea che l'Unione europea dovrebbe avere, proteggendo l'UE grazie a controlli obbligatori per tutti coloro che entrano o escono dall'UE. "Chiederò al Consiglio europeo di rispondere positivamente alla nostra proposta", ha concluso.

Il Presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, si rivolgerà al Consiglio europeo alle ore 16.00 di giovedì.

Continua nella lettura dell'articolo
 

Pubblicato il 16 dicembre 2015