skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Riforma del copyright: promuovere la diversità culturale e garantirne l'accesso

I deputati hanno dichiarato giovedì che le prossime proposte di riforma per adattare il diritto d'autore all'era digitale devono garantire un giusto equilibrio tra i diritti e gli interessi dei creatori e dei consumatori. Il Parlamento chiede inoltre di migliorare l'accesso ai contenuti online a livello transfrontaliero, pur riconoscendo l'importanza delle licenze territoriali, specialmente per quanto riguarda la produzione audiviovisiva e cinematografica.

"Il Parlamento ha ascoltato le preoccupazioni degli europei e definitivamente respinto la proposta di limitare il diritto di fotografare liberamente lo spazio pubblico. Questa decisione esemplifica il messaggio centrale della relazione: l'imminente proposta di riforma da parte del Commissario Oettinger deve riflettere il ruolo essenziale e poliedrico delle eccezioni - dando agli autori lo spazio per creare, agli utenti la certezza del diritto per le loro azioni quotidiane e l'accesso a tutti alla cultura e alla conoscenza" ha dichiarato Julia Reda (Greens/EFA, DE), a conclusione del voto.

La risoluzione non vincolante, che valuta l'attuazione degli aspetti fondamentali del diritto d'autore nell'UE, in vista della prossima proposta di modernizzazione del diritto d'autore della Commissione, è stata approvata con 445 voti a favore, 65 contrari e 32 astensioni.

La Commissione deve presentare una proposta entro la fine del 2015 per modernizzare il diritto d'autore UE in modo da adattarlo all'era digitale.

 

Articolo pubblicato il 9 luglio 2015