skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Aggiornate le norme UE in materia di assicurazioni

Con il voto di martedì del Parlamento, che aggiorna le norme UE in materia d'informazione e di consulenza offerte dal personale di vendita, la distribuzione e vendita di polizze assicurative sarà resa più facile e sicura grazie all'introduzione di nuovi requisiti a tutela dei consumatori simili per tutti i canali distributivi. Sono previste delle eccezioni.

Strasburgo: i deputati del Parlamento europeo riuniti in sessione plenaria
Vista dalla tribuna sull'aula plenaria di Strasburgo

Gli agenti assicurativi dovranno registrarsi presso l'autorità competente nel proprio Stato membro d'origine. Gli intermediari e le compagnie assicurative dovranno fornire ai clienti la loro identità, i contatti e il registro nel quale sono stati iscritti. Essi stessi dovranno inoltre stipulare polizze assicurative contro i reclami per negligenza con una copertura di almeno 1.25 milioni di euro da applicare a ogni reclamo, e un totale di 1.85 milioni di euro l'anno per tutti i reclami.

Per proteggere i clienti da una possibile incapacità finanziaria di un distributore di assicurazioni a coprire un premio o una richiesta d'indennizzo, gli intermediari dovranno adottare misure adeguate. Una misura potrebbe essere, ad esempio, prevedere una capacità finanziaria permanente pari al 4% della somma di tutti i premi annuali pervenuti, e mai inferiore a 18.750 euro.

La relazione è stata approvata con 579 voti a favore, 40 contrari e 67 astensioni.

Continua nella lettura dell'articolo
 

Pubblicato il 24 novembre 2015