skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Modifiche alle misure per il recupero transfrontaliero dei piccoli crediti

Un maggior numero di cittadini e piccole imprese saranno in grado di utilizzare la procedura semplificata per il recupero di piccoli crediti da altri paesi UE, grazie ai cambiamenti approvati oggi dal Parlamento europeo. Tali modifiche aumentano il massimale sui crediti recuperabili con questa procedura da 2.000 euro a 5.000 euro.

Strasburgo, Aula plenaria del PE - I deputati al voto per alzata di mano.
La Plenaria di Strasburgo - MEP al voto

Il procedimento europeo per le controversie di modesta entità, in vigore dal 2009, è una procedura facoltativa che si basa su moduli standard per il recupero degli importi dovuti in un altro paese.

Le modifiche legislative per snellire la procedura e per renderla applicabile a una più ampia casistica sono state approvate con 650 voti favorevoli, 26 contrari e 28 astensioni.

Per entrare in vigore, le nuove regole devono ancora essere approvato dal Consiglio dei ministri e entreranno in vigore 18 mesi dopo essere diventate legge.

Leggi tutto l'articolo
 

Pubblicato il 7 ottobre 2015