skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Juncker: prova d'esame sullo Stato dell'Unione

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker terrà il suo primo discorso sullo Stato dell'Unione al Parlamento europeo di Strasburgo mercoledì 9 settembre alle ore 9. Quanto dirà e le sue proposte per il futuro dell'Ue daranno il via a un dibattito con i deputati europei, e alle loro conseguenti analisi e proposte. I deputati esporranno altresì le loro aspettative sul programma di lavoro della CE per il 2016. La crisi migratoria e Schengen, la Grecia e l'Eurozona, sono tra i temi che saranno probabilmente sollevati.

Il Presidente della Commissione europea, Jean Claude JunckerIl presidente eletto Jean-Claude Juncker ha reso nota la composizione della nuova Commissione europea e il suo nuovo assetto organizzativo. La nuova struttura riflette gli orientamenti politici espressi nel programma
J.C. Juncker - © European Union 2014 - EP

I deputati si aspettano che il Presidente Juncker, eletto lo scorso anno dal PE sulla base dei risultati delle Elezioni europee, presenti un resoconto degli obiettivi raggiunti sinora, illustri le iniziative che la CE intende proporre nel prossimo futuro oltre che una visione a lungo termine dell'Unione europea.

Il dibattito dovrebbe incentrarsi sulla crisi migratoria e Schengen, la Grecia e l'Eurozona, la crescita e l'occupazione nell'UE.

Il dibattito si aprirà alle ore 9 con il discorso di Juncker sullo Stato dell'Unione. A seguire gli interventi dei leader dei gruppi politici e dei membri del PE e le repliche del presidente della CE. Un sito web dedicato sarà online da lunedì 7 settembre e la discussione potrà essere seguita in diretta streaming. Sarà possibile interagire su twitter con #SOTEU e seguire il dibattito sugli account /a> ed Europarl_IT.

Il dibattito sullo Stato dell'Unione è un momento importante in cui il Parlamento esamina democraticamente il lavoro della Commissione. Il Presidente della CE sin dal 2010, annualmente, presenta un rendiconto sullo sviluppo politico nell'UE e sui piani per il futuro, ma è la prima volta che questo avviene a opera di un Presidente eletto - e non solo approvato - dal Parlamento europeo.

 

Nota di background

Jean Claude Juncker, è stato eletto il 15 luglio 2014 dal Parlamento europeo - con voto a scrutinio segreto - Presidente della nuova Commissione europea, entrata in carica il successivo 1 novembre per un periodo di cinque anni.

Juncker era il candidato scelto del Partito Popolare Europeo per la presidenza della CE: il PPE ha ottenuto il maggior numero di seggi nelle Elezioni europee del maggio 2014.

Nel 2014, per la prima volta, il Consiglio europeo ha proposto al PE un candidato alla presidenza della Commissione (Spitzenkandidaten) "tenendo conto del risultato delle elezioni per il PE e dopo appropriate consultazioni".

Prima delle elezioni 2014, i candidati presidenti erano nominati, non presentavano programmi elettorali né conducevano una campagna elettorale.

Il primo discorso sullo Stato dell'Unione davanti al Parlamento europeo fu tenuto da José Manuel Barroso il 7 settembre 2010.