skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Rilancio delle ferrovie europee: rimuovere ostacoli tecnici e amministrativi

Approvate oggi dal Parlamento europeo le norme per la riduzione degli ostacoli tecnici per gli operatori ferroviari e i produttori di materiale rotabile, creati da procedure nazionali diverse. Le nuove norme, che formano il cosiddetto "pilastro tecnico" del quarto pacchetto ferroviario, ridurranno i tempi e i costi delle certificazione di conformità alle norme di sicurezza e tecniche per operatori, locomotive e le carrozze.

Stazione ferroviariaUn treno fermo un una stazione ferroviaria, con montagne sullo sfondo (CC0 Public domain from Pixabay).
Stazione ferroviaria

Le modifiche approvate oggi dalla plenaria riguardano la prima parte del quarto pacchetto di riforme delle ferrovie, che mira a migliorare le prestazioni e attrarre investimenti nel settore ferroviario, a promuovere il miglioramento della qualità del servizio per i passeggeri e a incrementare l'utilizzo del trasporto ferroviario. In definitiva, si dovrebbe anche contribuire al raggiungimento degli obiettivi comunitari di emissione per il settore dei trasporti.

Le nuove disposizioni di certificazione e di autorizzazione saranno operative entro tre anni dall'entrata in vigore della legislazione. Gli Stati membri possono prorogare di un anno tale termine, previa motivata comunicazione da inviare all'Agenzia ferroviaria europea (ERA) e alla Commissione europea.

Leggi l'intero articolo
 

Articolo pubblicato il 28 aprile 2016