skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

RegionEuropa: Domenica 4 dicembre 2016 ore 11.30 su Rai3

Settimanale della TGR RAI dedicato all'attualità europea, con focus sui territori locali italiani e le loro istituzioni a confronto con quelle dell'Ue, secondo il principio di sussidiarietà, uno dei pilastri della costituzione dell'UE e del Trattato Interistituzionale in vigore.

Banner di RegionEuropaBanner con il logo della Trasmissione con  sullo sfondo delle finestre adornate di fiori
Banner con il logo della Trasmissione con sullo sfondo delle finestre adornate di fiori

Puntata speciale domenica 4 dicembre di RegionEuropa, il settimanale europeo della Tgr a cura di Dario Carella, in onda su Rai 3 e on line sul web in live streaming ai siti www.rainews.it/TGR e www.regioneuropa.blog.rai.it : a conclusione della campagna sociale sugli anziani della Testata Regionale, infatti, verranno proporsti da Bruxelles servizi sulla nuova direttiva europea che introduce facilitazioni per la terza e quartà età nella consultazione e nell’uso dei siti di e-governement e del commercio on line, in modo da implementarne sempre più la fruizine. Con i servizi dalle redazioni regionali della Basilicata, del Molise e della Lombardia, il settimanale europeo della Tgr si calerà quindi nei territori locali italiani per raccontare alcune storie di solidarietà sociale che pongono il nostro paese fra i primi posti in Europa per l’aiuto, anche da parte delle strutture di volontariato e private, alle popolazioni anziane.
Da Strasburgo Dario Carella propone qindi una storia diversa, dove il merito e la volontà hanno superato i requisiti di un concorso pubblico delle Istituzioni europee, a cui hanno partecipato insieme e senza distinzioni di test qualificanti agli incarichi, sia normodotati che diversamente abili: la storia è quella di Maurizio Molinari, non vedente, che è diventato il press officer dell’Ufficio del Parlamento europeo in Italia, non la storia di “uno su mille che ce la fa”, ma una storia, bellissima ma normale in Europa, dove le Istituzioni comunitarie da tempo favoriscono e implementano di anno in anno l’ingresso di lavoratori diversamente abili non in base alle “antiche" quote una volta loro riservate, ma in base ad una valutazione che si basa esclusiviamente sul merito.
Di storie di successo, giovani che fanno  impresa e si confrontano nel glocal dell’UE, raccontano anche i reportage di Antonio Silvestri, mentre da Bruxelles Matteo Lazzarini, coordinatore delle Camere di Commercio italiane nel mondo, spiega come con l’e-learning in streaming possa diventare sempre più facile accedere ai bandi comunitari.
In conclusione di RegionEuropa,l’appuntamento con “Imprese e Terriori”, a cura di Antonio Silvestri.