skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Interferenti endocrini: PE condanna il ritardo della Commissione

Il ritardo della Commissione nella pubblicazione dei criteri scientifici necessari a identificare e ridurre l'esposizione alle sostanze chimiche che interferiscono con le attività ormonali, considerate una minaccia globale dal programma dell'ONU per l'ambiente (UNEP) e dall'Organizzazione mondiale della sanità, è stato condannato dai deputati in una risoluzione approvata mercoledì.

© European Union 2016 - European Parliament
© European Union 2016 - European Parliament

I deputati condannano la Commissione non solo per non aver osservato l'obbligo di adottare i criteri scientifici, ma anche per il mancato rispetto dei suoi obblighi istituzionali, come stabilito nei trattati dell'UE, in una risoluzione approvata con 593 voti favorevoli, 57 contrari e 19 astensioni. Nella risoluzione si sottolinea come i continui ritardi della Commissione nella pubblicazione di tali criteri, che sarebbero dovuti essere resi pubblici entro la fine del 2013, rappresenta anche una violazione del diritto comunitario.

Leggi l'intero articolo
 

Pubblicato il 9 giugno 2016