skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Pesca: nuovo accordo quadriennale UE-Mauritania

Grazie al nuovo accordo di pesca con la Mauritania, i pescherecci comunitari potranno pescare - per un periodo di quattro anni - gamberetti, pesci demersali, tonno e piccoli pesci pelagici nella zona economica esclusiva della Mauritania. In cambio, l'UE verserà alla Mauritania 59,125 milioni di euro l'anno - 55 milioni di euro per i totali ammissibili di cattura e 4,125 milioni per stimolare lo sviluppo sostenibile del settore della pesca in Mauritania.

Barca da pescaUna piccola barca da pesca con rete pronta sulla prua (CC0 Public domain from Pixabay).
Barca da pesca

Il nuovo accordo, approvato con 585 voti favorevoli, 41 voti contrari e 41 astensioni, è stato firmato il 16 novembre 2015 dopo la scadenza di quello precedente (2012-2014) e applicato da allora a titolo provvisorio. La maggior parte delle navi UE operanti nelle acque della Mauritania sono spagnole, italiane, portoghesi, francesi, tedesche, lettoni, lituane, olandesi, polacche, inglesi e irlandesi.

Leggi l'intero articolo
 

Pubblicato il 10 maggio 2016