skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Nuove norme per contrastare le malattie animali trasmissibili

Nuove misure per prevenire e fermare le epidemie di malattie animali, concordate in modo informale col Consiglio UE nel giugno 2015, sono state approvate martedì dal Parlamento. La nuova normativa UE sulle malattie trasmissibili tra animali e, potenzialmente, anche agli uomini, pone l'accento sulla prevenzione e dovrebbe aiutare i professionisti del settore a restare al passo con il progresso scientifico.

Gallina che razzolaUna gallina dal piumaggio marrone razzola in un prato
Gallina che razzola

"L'adozione della legge sulla salute degli animali rappresenta una grande vittoria. Questa normativa rende possibili tre cose. Innanzitutto, collega la salute e il benessere degli animali con la salute dell'uomo. Questo legame diretto, insieme a una maggiore attenzione sull'utilizzo responsabile degli antibiotici, aiuterà a combattere la crescente resistenza antimicrobica. In secondo luogo, la normativa consente alle autorità e ai produttori di concentrarsi maggiormente sulla prevenzione e sul controllo delle malattie animali trasmissibili. In terzo luogo, sono così accorpati in un unico atto circa 40 atti legali", ha dichiarato il relatore Jasenko Selimovic (ALDE, SE).

La normativa in materia di sanità animale, dopo essere stata approvata dal Consiglio nel dicembre 2015, è stata approvata dall'Aula in seconda lettura. Il regolamento entrerà in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell'UE e sarà applicabile dopo cinque anni.

Continua a leggere
 

Articolo pubblicato martedì 8 marzo 2016