skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Il PE si oppone al rinnovo degli accordi anti-contrabbando con le aziende di tabacco

La maggioranza dei deputati ha esortato la Commissione europea a non rinnovare l'accordo anti-contrabbando e anti-contraffazione con Philip Morris International (PMI), in scadenza a luglio 2016. Nella risoluzione votata mercoledì 9 marzo, il Parlamento chiede alla Commissione di adottare strumenti legislativi comunitari e internazionali per combattere il contrabbando.

I deputati nutrono seri dubbi sulla reale efficacia dell'accordo con Philip Morris per quanto concerne la riduzione del contrabbando, poiché l'aumento delle vendite delle sigarette non di marca, le cosiddette "cheap white", ha colmato immediatamente la riduzione nelle vendite di quelle di marca contraffatte.

La risoluzione è stata approvata con 414 voti a favore, 214 contrari e 66 astensioni.

Continua a leggere
 

Articolo pubblicato il 14 marzo 2016