skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Premio LUX al cinema europeo 2016 a Toni Erdmann

Il Presidente Martin Schulz, nel corso della cerimonia di premiazione in Plenaria a Strasburgo il 23 novembre, ha annunciato che il film Toni Erdmann (Il padre di sua figlia) – di Maren ADE - è il vincitore dell'edizione 2016 del Premio LUX del Parlamento europeo.

toni erdmanntoni erdmann - Film vincitore Premio Lux 2016
Toni Erdmann - Film vincitore Premio Lux 2016
 .

Inès è una donna in carriera che lavora in una grande azienda tedesca a Bucarest. La sua vita sembra scorrere tranquilla fino all'arrivo improvviso di Winfried, suo padre, che le pone questa domanda: "sei felice?". La sua incapacità di rispondere alla domanda segna l'inizio di un profondo sconvolgimento. Questo padre ingombrante, sempre pronto a fare scherzi, e di cui lei si vergogna un po' farà di tutto per aiutarla a ritrovare se stessa inventandosi un buffo ed eccentrico personaggio: Toni Erdmann.

Il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, congratulandosi con i tre finalisti e con il regista vincitore del Premio, Maren Ade, e la sua troupe ha dichiarato: "trasmetto le mie sentite congratulazioni al team del film vincitore “Toni Erdmann”. Questo film - che è una combinazione di commedia dark e dramma esilarante - descrive il tenero rapporto a volte assurdo tra una giovane donna che vive da espatriata e suo padre. La pellicola descrive intensamente come le relazioni familiari cambino e ci influenzino in una società competitiva e che invecchia. Questo film non fornisce risposte facili ma, tra onde di ilarità, ci incoraggia a cercare ciò che deve essere protetto e amato. "

Continua la lettura dell'articolo

Riferendosi al Premio Lux, nell'ambito della Conferenza stampa di presentazione dei tre film finalisti svoltasi a Roma nel luglio 2016, la Presidente della Commissione Cultura del PE, Silvia Costa, ha dichiarato: "Con il Premio Lux vogliamo ribadire la nostra fiducia nell’arte e nel cinema in particolare come forma di espressione e di formazione del nostro comune sentire e, al tempo stesso, la volontà dell'Unione Europea di giocare un ruolo attivo per la stabilità, la pace e lo sviluppo".

Il Vice Presidente Antonio Tajani, responsabile per il Premio Lux, ha affermato : "Il Lux Film Prize avvicina il grande pubblico europeo alla propria cultura, ne rafforza l’identità variegata e insieme condivisa, e produce lavoro. Giunto alla X edizione, costituisce un’opportunità unica per sperimentare linguaggi e approfondire temi, in linea con i principi europei di solidarietà, pluralità e diversità. Un perfetto antidoto alla voce unica dei fanatismi. Strumento disarmato ma potente della cultura, argine verso pericolose derive politiche e sociali.”

 

Il Premio LUX

La cultura riveste un ruolo fondamentale nella costruzione delle nostre società. Consente una migliore comprensione reciproca e ci aiuta a rispettare la diversità accomunandoci.
Il cinema è lo specchio della società odierna e spesso della società futura: racconta storie, talvolta le nostre storie. Il film ci ricorda persone, luoghi, avvenimenti e momenti della nostra vita. Ci commuove e ci ispira, ampliando i nostri orizzonti. Arricchisce il dibattito e talvolta lo crea.

È per questo motivo che nel 2007 il Parlamento europeo ha lanciato il Premio LUX per il cinema, con l'intento di migliorare la distribuzione dei film in tutta Europa stimolando la riflessione e il dibattito su scala europea. Il Premio persegue due obiettivi principali: in primo luogo, focalizzare il dibattito pubblico sull'Unione europea e le sue politiche e, in secondo luogo, sostenere la circolazione di (co)produzioni europee all'interno dell'Unione.

3 film, 24 lingue, 28 paesi

L'iniziativa del Parlamento europeo è unica perché crea una piattaforma di condivisione sui temi sollevati dai film e consente ai cittadini di guardare i film nella propria lingua. In generale infatti sono pochissimi i film europei che possono superare le barriere linguistiche e raggiungere il pubblico voluto su così ampia scala.

Il Parlamento europeo è attivamente impegnato a promuovere la diversità culturale e linguistica. I suoi poteri legislativi gli conferiscono un ruolo cruciale nella definizione delle politiche dell'Unione europea che incidono sulla vita quotidiana di 500 milioni di cittadini. Le sue competenze abbracciano questioni chiave come l'immigrazione, l'integrazione, la povertà, la libertà di espressione, i diritti della donna e altro ancora.

Il Premio LUX è un modo innovativo di comunicare con approcci diversi su questi importanti settori della politica europea e di sostenere la diversità culturale e linguistica con un'iniziativa concreta.

Con questo premio il PE promuove la distribuzione dei 3 film finalisti sottotitolandoli nelle 24 lingue ufficiali e fornendoli in formato digitale (DCP) a ciascun paese.

Menzione speciale del pubblico

I LUX Film Days sono un'esperienza culturale unica che supera i confini e che crea, da ottobre a dicembre, uno spazio pubblico unico in cui gli amanti del cinema europeo possono vedere, in luoghi diversi nei 28 Stati membri e nelle 24 lingue ufficiali europee, i 3 film finalisti del Premio LUX.

Ma soprattutto il pubblico è invitato a esprimere e confrontare le proprie opinioni attraverso dibattiti e sui media sociali, nonché a votare per il film favorito sul sito www.luxprize.eu o sulla pagina Facebook del LUX Film Prize, assegnando una "Menzione speciale del pubblico".

 
Banner premio Lux 2016 - tre finalisti
Banner premio Lux 2016 - tre finalisti

Pubblicato il 23 novembre 2016