skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

Bilancio UE 2017: necessari più fondi

Il Parlamento chiede più fondi per aiutare i giovani alla ricerca di un impiego, stimolare la crescita economica e aiutare i Paesi terzi a far fronte alla crisi migratoria, e annulla tutti i tagli proposti dal Consiglio nel progetto di bilancio dell'Unione per il 2017.

Un salvadanaio a forma di porcellino ed euro in moneta.
Un salvadanaio a forma di porcellino ed euro in moneta.

Alcuni fondi aggiuntivi dovrebbero arrivare da nuovi stanziamenti che si renderanno disponibili grazie alla revisione a medio termine del quadro finanziario pluriennale dell'UE.

I deputati hanno stabilito gli stanziamenti complessivi per il 2017 a 160,7 miliardi di euro (+4,1 miliardi di euro rispetto al progetto di bilancio) per gli impegni e a 136,7 miliardi di euro (+2,5 miliardi di euro) per i pagamenti.

La risoluzione sulla posizione del Parlamento sul bilancio UE per il 2017 è stata approvata con 446 voti in favore, 184 voti contrari e 60 astensioni.

Seguiranno tre settimane dei negoziati di "conciliazione" con il Consiglio (fino al 17 novembre 2016), per trovare un accordo in tempo utile per l'approvazione del bilancio 2017, che dovrà essere votato dal Parlamento e firmato dal suo Presidente nel mese di dicembre. Se l'accordo non sarà trovato nei tempi previsti, la Commissione europea dovrà presentare un nuovo progetto di bilancio.

Leggi l'intero articolo
 

Pubblicato il 27 ottobre 2016