skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

"Sì" all’entrata in vigore dell’Accordo di Parigi sul clima

L'accordo di Parigi sulla lotta ai cambiamenti climatici, il primo accordo vincolante globale sul clima, entrerà in vigore il mese prossimo grazie alla ratifica a livello UE, approvata dal Parlamento europeo con il voto odierno.

Strasburgo: foto di gruppo della ratifica dell'accordo sul clima - © European Union 2016 - Source: EP
Strasburgo: foto di gruppo della ratifica dell'accordo sul clima - © European Union 2016 - Source: EP

Il Parlamento ha dato il suo consenso alla ratifica dell'accordo UE con 610 voti a favore, 38 contrari e 31 astensioni.

Alla votazione è seguita una cerimonia formale di firma, con l’intervento del segretario generale dell'ONU, Ban Ki-moon, del Ministro francese dell’ambiente - e Presidente COP21 - Ségolène Royal, del Segretario di Stato slovacco Ivan Korčok, in rappresentanza della Presidenza del Consiglio, del Presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, e del Presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz.

Le ratifiche di almeno 55 paesi rappresentanti almeno il 55% delle emissioni globali erano necessarie affinché l'accordo potesse entrare in vigore. Mentre la prima condizione era già stata soddisfatta, il voto di oggi permette di soddisfare anche il secondo parametro.

Grazie alla ratifica da parte dell'UE dunque, l'accordo di Parigi entrerà in vigore in tempo per la conferenza sul clima COP22 a Marrakech dove, dal 7-18 novembre 2016, l'UE si unirà a Stati Uniti, Cina e India, gli altri principali responsabili delle emissioni di gas serra.

"Questo è il risultato di un grande lavoro insieme", ha detto il Presidente della commissione ambiente e capo delegazione PE a Parigi, Giovanni La Via (PPE, IT).

Leggi l'intero articolo
 

Pubblicato il 4 ottobre 2016