skip to content

Cookie policy del Parlamento Europeo Ufficio D'informazione in Italia

Utilizziamo i cookie sul nostro sito per migliorare l'esperienza dell'utente. I cookie non vengono utilizzati per trattare dati personali, ma al fine delle statistiche tramite Google Analytics. Per saperne di più e per scoprire come disattivare i cookies sul vostro computer puoi visitare www.aboutcookies.org.

Continua
 
 
 

La plenaria di Strasburgo ha eletto Antonio Tajani Presidente del Parlamento europeo

ll Parlamento europeo ha votato oggi per eleggere il suo nuovo Presidente. L’elezione di Antonio Tajani è avvenuta al 4° turno di votazioni a maggioranza semplice, con 351 voti dopo il ballottaggio con Gianni Pittella che ha ottenuto 282 voti.

 .

“L’Ufficio di Informazione del Parlamento europeo in Italia esprime la propria soddisfazione e si congratula con l’on. Antonio Tajani per la sua elezione alla Presidenza del Parlamento europeo, avvenuta oggi durante la sessione plenaria di Strasburgo. Sono convinto che con questa nuova Presidenza il Parlamento europeo saprà dare un nuovo impulso alla crescita e al consolidamento del progetto europeo dei padri fondatori dell’Unione europea. E’ con orgoglio che apprendiamo questo importante risultato per la prima volta dalle elezioni a suffragio universale dell’assemblea europea. L’ultimo Presidente italiano del Parlamento europeo fu il senatore Emilio Colombo, in carica dal 1977 al 1979”. Lo ha dichiarato Gian Paolo Meneghini, Direttore dell’Ufficio in Italia del PE a commento dell’elezione del nuovo Presidente.

I candidati alla carica di Presidente erano:
Eleonora Forenza (GUE/NLG, IT); Jean Lambert (Greens/EFA, UK); Gianni Pittella (S&D); Laurentiu Rebega (ENF, RO); Helga Stevens (ECR, BE); IT) e Antonio Tajani  (EPP, IT).

 

Nel corso dell’VIII Legislatura, il Presidente eletto, on. Antonio Tajani, ha ricoperto la carica di Primo Vicepresidente del Parlamento europeo. In precedenza era stato Vice Presidente della Commissione europea.

La pagina web del Presidente

 

ll 18 gennaio, i parlamentari eleggeranno i 14 vice-presideni del Parlamento e 5 questori a scrutinio elettronico segreto. A presiedere i lavori sarà il neo-presidente. I deputati daranno anche semaforo verde ai 22 nuovi presidenti delle commissioni parlamentari. Il 19 gennaio, si voteranno i componenti delle varie commissioni.

 

Pubblicato il 17 gennaio 2017